MODELLO 231 DI SEAC CEFOR

Premessa

Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 (di seguito “Decreto 231”) ha introdotto nell’ordinamento giuridico nazionale una nuova specie di responsabilità: quella amministrativa degli enti, delle società, delle associazioni e delle persone giuridiche per determinati reati che siano commessi (o anche solo tentati) da soggetti che abbiano agito nell’interesse o a vantaggio di tali enti.

In base al Decreto 231 dunque, qualora un soggetto commetta un determinato reato nell’interesse o a vantaggio di una società, da tale reato discenderà non solo la responsabilità penale del soggetto che lo ha commesso ma anche la responsabilità amministrativa della società. La legge indica tassativamente i reati al compimento dei quali è connessa la responsabilità dell’ente nell’interesse o a vantaggio del quale i reati sono stati commessi (sono i cosiddetti “reati-presupposto”).

SEAC CEFOR srl, che appartiene alla categoria di enti che potrebbero incorrere nella responsabilità amministrativa in questione, ha inteso adottare un MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO conforme a quanto previsto dal Decreto 231, capace di prevenire la commissione dei reati-presupposto e che, in caso di commissione degli stessi impedisca, alle condizioni stabilite dal Decreto 231, il sorgere della responsabilità amministrativa.

Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo 231

Il 20 febbraio 2020 il Consiglio di Amministrazione di SEAC CEFOR srl ha approvato il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del Decreto 231.
Al Modello 231 è attribuita una funzione preventiva. La codificazione di una serie di policies comportamentali alle quali tutti i destinatari devono uniformarsi, costituisce infatti l’espressa dichiarazione dell’impegno serio ed effettivo di SEAC CEFOR a rendersi garante della legalità della propria attività, con particolare riferimento alla prevenzione dei reati previsti dal D. Lgs. 231/2001.

Documento fondamentale del Modello 231 è il Codice Etico, che stabilisce i valori etici di essenziale rilevanza ed i princìpi ai quali SEAC vuole e deve ispirarsi nello svolgimento della propria attività.
Il Codice Etico è stato adottato perché è ferma intenzione di SEAC divulgare un modo di operare comune e uniforme. Le norme contenute nel Codice si applicano agli organi sociali, al personale, ai collaboratori non subordinati (consulenti, agenti, intermediari), ai professionisti esterni, ai partners commerciali, ai fornitori e a coloro che intrattengono rapporti commerciali in genere con la Società nello svolgere attività in nome o per conto della Società stessa o comunque, nello svolgimento della propria attività per la Società.
L’attività di informazione relativa a contenuti e princìpi enunciati nel Modello 231 e nel Codice Etico vuole essere caratterizzata da completezza, tempestività, accuratezza, accessibilità e continuità, al fine di consentire ai diversi destinatari la piena consapevolezza delle disposizioni aziendali che sono tenuti a rispettare.

Del Modello organizzativo 231 del Gruppo SEAC si pubblicano i seguenti documenti: 

Manuale di Organizzazione, Gestione e Controllo 

di cui il Codice Etico è parte integrante e sostanziale, affinché sia assicurata, all’interno e all’esterno della Società, una corretta divulgazione dei fondamenti e dei princìpi in esso contenuti. È infatti obiettivo del Gruppo SEAC estendere la comunicazione non solo ai propri dipendenti, ma anche a tutti quei soggetti che, pur non rivestendo la formale qualifica di dipendente operano, anche occasionalmente, per il conseguimento degli obiettivi aziendali in forza di contratti.

Codice Etico

Decreto Legislativo 231/2001 (testo integrale) 

Catalogo degli illeciti amministrativi e dei reati-presupposto della responsabilità degli enti (aggiornato a luglio 2020). 

Tali documenti costituiscono per SEAC CEFOR un vero e proprio strumento di cultura aziendale, teso ad evitare comportamenti ambigui o scorretti mediante la chiara individuazione delle principali regole da rispettare, entro una logica di miglioramento continuo e di compliance normativa dell’intero Gruppo SEAC.

MODELLO 231 GRUPPO SEAC – copyright ©2020